Wow Signal : 1977 Ricevuto un Segnale Radio dallo Spazio Misterioso

1

1977 segnale radio dallo spazio misterioso -

Nel 1977 ricevemmo un segnale radio dallo spazio che durò 72 secondi. Oggi è stato spiegato il fenomeno.

Nel 1977, anno in cui la maggior parte delle persone si concentrava sulla morte  della leggenda del rock and roll Elvis Presley all’ età di 42 anni, un uomo dell’ Ohio si ricordava quest’ anno per una ragione diversa.

Un uomo di 37 anni di nome Jerry Ehman era un ricercatore volontario per Ohio State University ora dismesso Big Ear osservatorio radio. Fu qui che un telescopio gigante stava scansionando i cieli il 15 agosto. A quei tempi, tutte le informazioni venivano elaborate attraverso un mainframe IBM 1130, stampate su carta perforata e poi esaminate a mano. Ehman ha notato qualcosa di straordinario, una colonna verticale con la sequenza alfanumerica:”6EQUJ5″. Ehman afferrò una penna rossa e cercò la sequenza. A margine scrisse semplicemente “Wow”!

Il wow! è stato rilevato il 15 agosto 1977 con un radiotelescopio noto come Big Ears presso l’ Ohio State University Radio Observatory in Delaware.

Il dottor Ehman, che aveva lavorato a un progetto per il Search for Extraterrestrial Intelligence (SETI) Institute, ha notato il segnale sorprendentemente forte in una colonna di dati alfanumerici.

Con una penna rossa disegnava la parola’ Wow’! nel margine e cerchiato la sequenza.

Gli astronomi hanno escluso che il segnale provenisse dalla Terra e non trovarono nulla nel nostro sistema solare per produrlo.

Si pensa che provenga da una regione dello spazio a nord-ovest della galassia M55 cluster nella costellazione Sagittario.

Anche se lo stesso Dr. Ehman è rimasto scettico, il segnale ha portato a sostenere che potrebbe essere stato un radiofaro o una trasmissione proveniente da molto oltre il nostro sistema solare.

Il professor Antonio Paris, astronomo del St Petersburg College in Florida, ha trascorso l’ anno scorso a indagare sul bizzarro segnale.

Analizzando i documenti scoprì che due comete, sconosciute agli scienziati dell’ epoca, passavano sulla Terra il 15 agosto 1977 – la notte quando è stato rilevato il segnale.

Queste comete sono state scoperte nel 2006, e l’ anno scorso il professor Paris ha suggerito che una nuvola di idrogeno gassoso sulla scia degli oggetti celesti scatenò il segnale.

Ma lo scienziato ha dovuto aspettare fino a quest’ anno, quando le comete hanno nuovamente superato la Terra come parte delle loro orbite  di sei anni intorno al sole, per dimostrare la sua teoria.

In un articolo pubblicato sul Journal of the Washington Academy of Sciences, ha dimostrato una volta per tutte che i segnali non sono stati causati da alieni.

Quando le comete passarono quest’ anno, il segnale che producevano era esattamente lo stesso del 1977.

Quando pubblicò per la prima volta la teoria l’ anno scorso, il professor Paris disse che le comete producevano una nuvola di idrogeno gassoso sulla loro scia che rilasciava radiazioni.

La frequenza del segnale rilevata dal Dr. Ehman nel 1977 corrisponde alle emissioni prodotte dagli atomi di idrogeno, ha detto.

Le nuvole di idrogeno che le circondano mentre la luce del sole scioglie l’ acqua ghiacciata sulla loro superficie si estende per milioni di chilometri intorno alle comete, il che significa che potrebbero produrre un segnale potente.